Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 28 Maggio 2007 Gli esiti della riunione del Consiglio Superiore della Sanità

Presa la decisione di fissare la data per esprimere il parere tecnico-scientifico sulla revisione del profilo professionale degli odontotecnici come  richiesto dalla legge sulle Professioni Sanitarie.

Lo Sno/Cna su questo  argomento ha diffuso il comunicato che qui  riprendiamo

Si è conclusa nelle ore pre-serali la prevista riunione del Consiglio Superiore di Sanità di giovedì 24 maggio, nella quale ?? tra l??altro ?? si è decisa procedura e data per il parere tecnico-scientifico richiesto dalla Legge sulle Professioni Sanitarie per il profilo professionale dell??odontotecnico (ma anche dell??ottico e del chiropratico).

Al termine della riunione, nel corso di un lungo colloquio telefonico con la dott.ssa Concetta Mirisola, Segretario Generale del CSS, abbiamo appreso che:

  • tale Commissione definirà un lavoro istruttorio sui singoli profili professionali (odontotecnico, ottico e chiropratico) per i quali si è avviata la procedura prevista dalla Legge sulle Professioni Sanitarie;
  • il lavoro istruttorio sarà successivamente trasmesso al Consiglio Superiore di Sanità che in seduta plenaria renderà il previsto parere tecnico-scientifico sui singoli profili,
  • tempi previsti per il parere: prossimo mese di luglio quando è prevista la riunione plenaria del CSS.

Al Segretario Generale del CSS abbiamo osservato che il dettato del comma 3 dell??art. 5 (Individuazione di nuove professioni in ambito sanitario) della citata Legge prevede altra procedura, infatti recita:

??1. L??individuazione di nuove professioni sanitarie da ricomprendere in una delle aree di cui agli articoli 1, 2, 3 e 4 della legge 10 agosto 2000, n. 251, il cui esercizio deve essere riconosciuto su tutto il territorio nazionale, avviene in sede di recepimento di direttive comunitarie ovvero per iniziativa dello Stato o delle regioni, in considerazione dei fabbisogni connessi agli obiettivi di salute previsti nel Piano sanitario nazionale o nei Piani sanitari regionali, che non trovano rispondenza in professioni gia` riconosciute.

2. L??individuazione e` effettuata, nel rispetto dei princıpi fondamentali stabiliti dalla presente legge, mediante uno o piu`accordi, sanciti in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, ai sensi dell??articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e recepiti con decreti del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri.

3. L??individuazione e` subordinata ad un parere tecnico-scientifico, espresso da apposite commissioni, operanti nell??ambito del Consiglio superiore di sanita` , di volta in volta nominate dal Ministero della salute, alle quali partecipano esperti designati dal Ministero della salute e dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano e i rappresentanti degli ordini delle professioni di cui all??articolo 1, comma 1, senza oneri a carico della finanza pubblica. A tal fine, la partecipazione alle suddette commissioni non comporta la corresponsione di alcuna indennita` o compenso ne´ rimborso spese.

4. Gli accordi di cui al comma 2 individuano il titolo professionale e l??ambito di attivita` di ciascuna professione.

5. La definizione delle funzioni caratterizzanti le nuove professioni avviene evitando parcellizzazioni e sovrapposizioni con le professioni gia` riconosciute o con le specializzazioni delle stesse. ??

In breve:

  • il Ministero, e non il CSS, nomina di volta in volta apposite Commissioni, operanti nell??ambito del CSS, alle quali partecipano esperti designati dal Ministero stesso e dalla Conferenza Stato-Regioni;
  • il parere tecnico-scientifico sul profilo è espresso dalla suddetta Commissione e non dal Consiglio Superiore di Sanità in seduta plenaria.

La questione sollevata da SNO-CNA, sia pur nel corso di un colloquio telefonico, non appare solo ??formale?. Si evidenzia infatti una sostanziale differenza tra quanto deciso dal CSS nella riunione del 24 maggio e quanto previsto dal comma 3 dell??art. 5 della succitata Legge.

Si confermano così le preoccupazioni espresse già da alcune settimane da CNA-SNO in ordine all??iter di approvazione del profilo, preoccupazioni che hanno portato a organizzare la ??mobilitazione dei fax e delle email? a fronte della mancata riunione unitaria di venerdì 18 maggio u.s..


 
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed