Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 5 Settembre 2007 EDITORIALE DI ALBERTO BATTISTELLI
EDITORIALE DI ALBERTO BATTISTELLI

RITENENDO DI FONDAMENTALE IMPORTANZA LE TEMATICHE RIPORTATE, ABBIAMO RIPRESO DAL FORUM  L'NTERVENTO  DEL COLLEGA BATTISTELLI , E LO ABBIAMO PUBBLICATO COME EDITORIALE .

MANIFESTAZIONE !!!PERCHE'?

UN INTERVENTO PER FARE CHIAREZZA


Ho ricevuto delle e-mail di richiesta di chiarimenti e di un linguaggio più semplice per far comprendere le ragioni della manifestazione di Roma del 19 Ottobre, soprattutto da parte di giovani colleghi.
Ci proverò, dal punto di vista della SICED.
Premessa: le leggi non sono quasi mai espressione di giustizia, ma di compromessi che favoriscono gli interessi delle parti più forti.
- Il profilo del 1928 non può più regolamentare gli odontotecnici. Soprattutto perché non gli consente di completare la fabbricazione del dispositivo sul paziente (gli odt sono quotidianamente ??invitati? negli studi per collaborare alla individualizzazione e all??adattamento delle protesi; le manovre necessarie per fare questo lavoro sono quasi tutte abusive per la legge del 1928).
- Anche la legge 93/42, che doveva consentire una visibilità dell??odontotecnico verso il paziente, con operazioni di speculazione politica è stata ridotta ad un mucchio di cartacce.
La trasparenza per il paziente e la visibilità per il laboratorio odontotecnico è andata a farsi friggere.
- Dopo anni di tavoli di trattative, nel 2001 si era giunti ad un compromesso con l??approvazione di tutte le parti; Governo, medici e associazioni odontotecniche, col parere favorevole del Consiglio Superiore di Sanità. Ma il decreto non è mai stato firmato dai Ministri della Salute.
- La SICED non vedeva di buon occhio questo profilo che non corrispondeva ad una vera regolamentazione della realtà odontotecnica,ne limitava ancora l??autonomia professionale e prevedeva la chiusura delle scuole odontotecniche (limitando di fatto le possibilità di formazione nell??età migliore per l??apprendimento).
- Nel 2006 è uscita la legge che regolamentava tutte le professioni sanitarie elevandole a livello universitario. Gli odontotecnici ne sono rimasti fuori, perché il loro profilo del 1928 era inadeguato.
- Anche noi della SICED abbiamo dovuto fare di necessità virtù e accettare il compromesso del 2001 essendo l??unica via per entrare nelle professioni sanitarie.
- Ma perché entrare nelle professioni sanitarie?
- Perché le professioni sanitarie stanno diventando un soggetto politico sindacale unico in un comparto di professionisti con interessi comuni, che racchiuderà più di 500.000 soggetti.
 A livello europeo queste professioni faranno un cammino comune, noi vogliamo rimanere fuori e chiedere ai metalmeccanici di fare ancora per noi le trattative?
- Da professionista posso fare società con professionisti.
- Da professionista sanitario che studia le materie tipiche della medicina, devo poter controllare il mio lavoro sul paziente senza per questo essere un abusivo. (leggere per favore tutti i numeri dell??Antagonista pubblicati sul Dental Labor e sul mio sito per capirne un po?? di più).
- Il profilo uscito dal Consiglio Superiore di Sanità nel Luglio scorso non è quello del 2001, è stato sterilizzato. La prova di congruità sembra possibile farla sul paziente, ma è stato aggiunto che i ritocchi vanno tutti fatti fuori dal cavo orale. Abbiamo perso il50% delle possibilità di lavoro che avevamo nel 2001 e abbiamo aggiunto un 50% in più di possibilità di essere accusati ancora una volta di abusivismo.
- E?? stata aggiunta una clausola finale che lascia dubbi sulla possibilità per noi diplomati di essere equiparati in tutto e per tutto ai neo laureati in scienze odontotecniche; con il rischio di ritrovarci ad avere a che fare con una figura intermedia tra noi ed il dentista, che sarebbe un vero disastro.
- Mi permetto di chiarire anche questo punto: lo SNO CNA non chiede un ??nuovo profilo di odontoiatria? (termine senza senso) come qualcuno scrive, ma chiede un nuovo modello di odontoiatria che non discrimini più pazienti e odontotecnici a favore dei dentisti.

PERCHE?? IL 19 OTTOBRE BISOGNA ESSERCI?

Perché manca un passaggio prima che il decreto venga emesso dal Ministro, ed è quello della Conferenza Stato-Regioni, dove qualcuno potrebbe provare a toglierci ancora qualcosa. Abbiamo l??acqua alla bocca, una piccola spinta in giù e affoghiamo completamente.
- Vogliamo fare di tutto affinché il testo del 2001 venga ripristinato, l??ultimo dei compromessi è l??accettazione di quello del 2007.
- Vogliamo l??equipollenza totale dei titoli.
-Vogliamo trasparenza nell??odontoiatria, con l??odontotecnico visibile e conosciuto per quello che veramente è: un appassionato della sua professione, non uno che passa la sua vita nel rimpianto di non essere dentista.

Chi non sarà a Roma il 19 Ottobre, sarà il vero colpevole delle nostre future sofferenze

ALBERTO BATTISTELLI


 
Commenta questa news
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
 
Non è ancora stato pubblicato alcun commento per questa news!
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed