Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 22 Giugno 2008 EDITORIALE
EDITORIALE

EDITORIALE

Anche quest'anno è stata convocata l'Assemblea Ordinaria della Siced.

Come tradizione, oltre ad espletare gli obblighi di legge che riguardano l'approvazione del Bilancio Consuntivo 2007 e preventivo 2008, si affronteranno i temi che riguardano le attività dell'associazione nel campo culturale: l'attività formativa svolta principalmente con i corsi nella sede di Brescia e il Congresso di Odontotecnicamadeinitaly; quella editoriale con la rivista Dental Labor e l'attività associativa a favore della categoria con la collaborazione al  CIO e la promozione del marchio di odontotecnicamadeinitaly. 

Nel corso di questo ultimo anno la Siced ha partecipato alle attività e alle manifestazioni per l'approvazione del nuovo profilo, che purtroppo non ha ancora dato gli esiti sperati. A noi non è mai interessato chiacchierare su quanto può essere  ben disposto questo nuovo Ministro della Salute ; per ciò che concerne il profilo quindi staremo a vedere se ci saranno degli sviluppi concreti e a quel punto li valuteremo. Nel frattempo abbiamo deciso di non consegnare l'intero destino di una categoria nelle mani di un Ministro ; un profilo per altro, che come attalmente formulato potrebbe anche rivelarsi controproducente, ma di operare anche sul piano della qualità, della garanzia e della promozione del laboratorio odontotecnico e per questo abbiamo messo in campo l'iniziativa del Marchio di Odontotecnica Made in Italy. In altre parole, la lotta per un nuovo profilo che istituisca la figura del professionista odontotecnico non ci ha fatto dimenticare che l'attività dell'odontotecnico si svolge principalmente nel suo laboratorio, cosa che anche il nuovo profilo afferma deputando il laboratorio odontotecnico come 'unico luogo dove possono essere fabbricate le protesi dentarie.

Dai nostri soci, nel corso degli anni, ormai più di 15, di attività della Siced abbiamo ricevuto richieste o potremmo anche dire ??lamentele? in due direzioni. La prima è la richiesta sempre più pressante di dare vita ad un'associazione di imprenditori vera e propria, l'altra di trovare strumenti per tutelare o favorire coloro che impegnano tempo e denaro nella formazione extra laboratorio. Ebbene, l'accelerazione delle attività di tipo associativo conseguenti alle manifestazioni e agli incontri per il nuovo profilo e la disponibilità di alcuni a rendersi attivi in una nuova associazione ha portato alla nascita del CIO, Collegio Italiano degli Odontotecnici. Sul fronte del riconoscimento e della promozione dell'impegno culturale, il successo dei due Congressi di Odontotecnicamadeinitaly e del sito omonimo ci hanno portato ad ideare e a proporre un marchio di qualità il cui regolamento finale verrà proposto all'Assemblea del 27 Giugno.

Quello che ci preme sottolineare è che queste due iniziative, il nuovo CIO ed il marchio, non sono frutto di improvvisazione, né sono il frutto di idee partorite in questi ultimi mesi. La gestazione è stata molto lunga, e non priva di opposizioni e perplessità anche al nostro interno, sia sull'opportunità di mettere in campo queste iniziative, che sulle modalità con cui attuarle. Alla fine ha prevalso il sì, anche perché abbiamo osservato sul campo la necessità di portare avanti queste iniziative. Basti un esempio per tutti: a distanza di tre anni dalla sua distribuzione, ancora quest'anno abbiamo avuto decine di richieste del nostro CD della 93/42. Perché questo nonostante i programmi che tutti i colleghi hanno acquistato e i corsi che hanno frequentato? Perché quel CD è frutto del lavoro ??sul campo? di alcuni soci Siced, fatto con l'intento di semplificare una procedura gravosa in primis per se stessi in quanto titolari di laboratorio. Chi si ricorda com'erano le checklist dell'Antlo e dello SNO. Erano molto, molto complicate. Per quale motivo? L'unico vero motivo, senza voler essere troppo maliziosi, è perché sono state escogitate da funzionari, che non dovevano poi applicare il tutto in un loro laboratorio, ed anzi erano molto orgogliosi di mostrare quanto erano colti in materia di burocrazia, fino a sfiorare il ridicolo. Alcuni colleghi che applicavano la linea Siced sulla 93/42 hanno subito le visite degli ispettori del ministero che non hanno avuto nulla da ridire sul loro modo di gestirla e sulla loro documentazione. Ecco quindi che ancora adesso colleghi che hanno investito centinaia, se non migliaia di euro, in programmi e consulenti (tutti fatti sulla falsa riga delle checklist Antlo e Sno), dopo essere andati a riunioni e corsi dove il tutto veniva drammatizzato al massimo, con frasi del tipo: ??Non vi spieghiamo nulla perché dovete crescere come imprenditori?, pensano  che sia giunto il momento di mandare a quel paese il concetto di quei funzionari. Un concetto che si può sintetizzare in ?? SACRIFICATEVI SACRIFICATIVI E?? UN OBBLIGO VE LO DICIAMO NOI CHE SIAMO ESPERTI ?. I colleghi si rivolgono a noi alla ricerca di qualcosa di semplice e comprensibile. Certo che a volte si ha l'impressione di fare un gioco del tiro alla fune. Dove noi tiriamo di qua e gli altri tirano dall'altra parte. Un altro esempio eclatante è l'ECM. Sono riusciti a far credere a molti colleghi che è bello e giusto investire soldi e tempo (che poi costa ancora più dei soldi dei corsi) per un ECM che non si deve fare, perché così POI diventeremo professione sanitaria. Secondo noi  in tal modo si approfitta della buona fede  della gente e non ci pare giusto. Per non parlare di coloro che in occasioni pubbliche e sulle loro riviste (NLO) hanno tuonato ??Niente Ecm se il profilo non passerà? e poi tranquillamente si mettono ad organizzare corsi con ECM e spingono i loro associati a quei corsi. Per tutte queste ragioni Siced si è sentita in dovere di dare maggior impulso alle proprie iniziative a tutela della categoria collaborando alla nascita del CIO e approntando un marchio a tutela del Made in Italy e dei laboratori che investono nella formazione. Di tutto questo parleremo in assemblea e ve ne daremo ampiamente conto con le nostre newsletter e sulla nostra rivista Dental Labor.

 

CONSIGLIO DIRETTIVO SICED


 
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed