Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 26 Novembre 2008 EDITORIALE DI ANDREA MENAPACE
Riprendiamo ll'articolo di  Menapace apparso sul n° 5 del Dental Labor

DISCUSSIONE APERTA SUL MARCHIO
DI ODONTOTECNICAMADEIN ITALY


Nel periodo trascorso dal momento della sua presentazione al congresso di Montecatini abbiamo avuto diversi incontri e discussioni allâ??interno della categoria sulla tematica della gestione del Marchio.
Lâ??interrogativo che ci si è posto allâ??interno della SICED è quello di comprendere se continuare in proprio nella gestione di tale strumento o se creare una associazione apposita oppure una forma consortile come spesso avviene per la gestione dei marchi.
Essendo prevalentemente indirizzate alla garanzia  le prerogative specifiche , si differenziano dai marchi di qualitĂ .
Questi ultimi sono per la maggior parte aggregazioni di aziende che si mettono insieme sotto forma di consorzi tra imprese.
In tale forma acquisiscono strumenti e mezzi utili alla affermazione e diffusione della qualitĂ  del prodotto messo in commercio dai consorziati.
 In particolare queste entitĂ  si dotano di strumenti di controllo utili alla verifica della qualitĂ  del prodotto o della prestazione.
Nel nostro caso invece il marchio ha prevalentemente uno scopo di garanzia rispetto alla produzione del manufatto protesico. Con lâ??apposizione del marchio si effettua  una  di dichiarazione ufficiale a garanzia in cui si dichiarano taluni requisiti......
Per realizzare strutture che diano tale garanzia pare non esservi la necessitĂ  di costituire forme aggregative complesse come consorzi o cooperative.
Al tempo stesso  allâ??interno della Siced ci si è chiesto ripetutamente se la realizzazione di una attivitĂ  tanto impegnativa non dovesse avere il contributo ideativo  e di controllo anche da parte delle altre associazioni culturali e di categoria .
Secondo il mio parere sarebbe auspicabile una partecipazione di dirigenti rappresentanti di associazioni come Aiop odontotecnici , Amici di Brugg ,Cio-Confesercenti,
Antlo, Sno e Fenaodi, .
Penso ad una sorta di organismo paritetico capace di prendere decisioni di grande significato nella direzione di un rapporto garantito al paziente odontoprotesico.
A mio parere un organismo che comprendesse la presenza ed esprimesse le competenze di colleghi provenienti da tutte le associazioni sindacali e culturali darebbe un senso ampio di rappresentativitĂ  alla proposta messa in campo a MONTECATINI.

Andrea Menapace



 
Commenta questa news
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
 
Non è ancora stato pubblicato alcun commento per questa news!
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed