Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 30 Novembre 2008 INTERVENTO DI GENNARO MORDENTI
VOGLIONO UCCIDERE Lâ??ODONTOTECNICO!

 Con totale disarmante amarezza apprendiamo di questo inaspettato colpo di mano, che sa tanto di vendetta o peggio rappresaglia da parte di un sistema fortemente alleato, una lobby, poteri forti o date voi un nome, â??politica ed affariâ? fusi insieme da uno spirito esclusivamente affaristico che ha deciso di riconoscere, nella filiera del dente, solo e soltanto il dentista e lâ??odontoiatra, uccidendo così ogni legittima aspirazione professionale dellâ??odontotecnico.

Così si uccide una categoria intera: la si ferisce mortalmente nel suo animo, nelle sue aspirazioni; gli si tagliano definitivamente le ali, in sprezzo ad ogni concreta ovvia possibilità di riconoscere la crescita  di una professionalità ormai ampiamente presente ed operante in tutti gli studi odontoiatri.

Se dovesse davvero passare questo testo, sarebbe lâ??epilogo di uno scellerato tradimento da parte del nostro sistema politico-amministrativo, al quale in questi ultimi anni sono state faticosamente fatte comprendere le nostre giuste legittime richieste.

Allora cosa è successo, cosa non ha funzionato, dove abbiamo sbagliato.

Non câ??è molto tempo per fare una disamina, ma è necessario capire lâ??errore dal quale poter ripartire.

Si, ripartire, perché noi non ci arrendiamo, non ci arrenderemo mai!!

Come Presidente di Fe.Na.Od.I. - Puglia e portavoce dellâ??UOP e anche del â??COMITATO 19 OTTOBREâ? ho praticamente partecipato e presenziato a tutte le riunioni tenutesi in questi ultimi anni, ho preso parte a tutti i tavoli nazionali, ministeriali e regionali.

Di tante cose posso essere diretto testimone, ma credo che quella lobby ha giocato sporco approfittando di una incomprensibile spaccatura, lacerazione del fronte sindacale degli odontotecnici, con le due organizzazioni maggiormente rappresentative che non si parlano, che non coordinano insieme le loro mosse, la mancanza di una strategia comune e forte che avrebbe dovuto blindare la volontà della categoria obbligando i nostri rappresentanti politici a darci quello che il nostro settore voleva, come del resto accaduto sinora in ogni ultima vertenza di categoria professionale.

Un errore macroscopico, stupido, che ha visto la nostra Fe.Na.Od.I.  nazionale chiudersi a riccio, sparire in questi ultimi anni da qualsiasi tavolo istituzionale, chiudendo tutti i ponti con tutte le altre sigle più significative. Noi dalla Puglia lâ??allarme lo avevamo lanciato, e da tempo! Alla fine questa politica cosa ha pagato?? Vorrei essere un tassista, per poter dire ... sono un iscritto Confartigianato e me ne vanto! Loro si che hanno saputo muoversi, agire, prendersi quello che serviva.

Adesso però non è il momento dei processi interni, delle recriminazioni. Tanto tutto si è azzerato, ci sarà la elezione dei nostri nuovi rappresentanti nazionali, una occasione grossissima ed unica per voltare pagina, una pagina rimasta bianca, e ricominciare a fare davvero gli interessi della Fe.Na.Od.I. e della categoria tutta.

Adesso dobbiamo rimpegnarci tutti a recuperare repentinamente la strada persa, bisogna buttar giù subito una strategia che deve ricompattare il fronte sindacale che dovrà â??lottareâ? con decisione, dovremo agire subito per recuperare quella credibilità nei confronti della nostra base associativa che ci ha dato fiducia ed un mandato chiaro, e che ci ha visti poi divisi, disuniti e soprattutto a conti fatti â??sconfittiâ?. No! Noi non ci stiamo! Noi ci siamo fatti un â??mazzo cosìâ? sinora! Non ci possono trattare così, non accetteremo mai questa umiliazione, difenderemo la nostra dignità, la nostra professionalità, le nostre imprese,  le nostre famiglie fino allâ??estremo, non ci piegheremo mai di fronte alle lobby, alle spaccature ed ai tradimenti interni ed esterni che siano.

Sosteniamo quindi una immediata scesa in campo degli odontotecnici, di tutti gli odontotecnici, che vogliono scendere in campo direttamente per prendersi il proprio legittimo profilo professionale.

Vogliono uccidere lâ??odontotecnico? E noi ci organizziamo non solo per difenderci... ma adesso è ora di passare allâ??attacco! E senza tanti formalismi chiedo ai presidenti delle confederazioni, forti delle partite iva iscritte,di scendere in campo adottando una strategia unica per dare dignità ad una categoria, visto che gli uomini che sino ad oggi lâ??hanno rappresentata non sono stati capaci di andare oltre i propri personalismi.       

 

Gennaro MORDENTI   


 
Commenta questa news
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
 
Non è ancora stato pubblicato alcun commento per questa news!
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed