Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 5 Maggio 2009 LETTERA APERTA AI DENTISTI ITALIANI
LETTERA APERTA AI DENTISTI ITALIANI

LETTERA APERTA AI DENTISTI ITALIANI

di Alberto Battistelli

(dal n. 1 Dental Labor)

Mi permetto di scrivervi questa lettera, avendo in mano documenti inviati anche alle istituzioni, da parte di vostri dirigenti, ove si afferma che gli odontotecnici non vogliono un NUOVO profilo professionale, ma sarebbero solo alcuni loro dirigenti esagitati ad inseguire questo obiettivo, sostituendosi di fatto ad essi, come rappresentanti di categoria, con una azione a dir poco scorretta.

Tempo fa scrissi un articolo: ‚??Futuro, tempi duri per i dentisti!‚?Ě

Qualcuno fece un sorrisino, qualcuno non ci bad√≤, qualche vostro dirigente sindacale grid√≤ e si scandalizz√≤ facendomi la solita ‚??amichevole‚?Ě telefonatina.

Ebbene ecco che il futuro è arrivato e se prima piangevano solo gli odontotecnici, ora piangete anche voi!

Di chi è la colpa di tutto ciò? Della crisi internazionale? Forse! Ma solo in piccola parte. Senza giri di parole, la colpa è (a mio modesto avviso) anche dei vostri dirigenti sindacali!

Proviamo a fare insieme qualche semplice riflessione, visto e considerato che siamo sulla stessa barca.

Quotidianamente, al remo di quello che √® ormai poco pi√Ļ che un gozzo, chiamate il ‚??vostro‚?Ě odontotecnico, affinch√© vi aiuti nell‚??approdo e questi da anni lo fa rischiando per√≤ di affogare nel mare di una legislazione vecchia e ingiusta.

Cosa fanno i vostri rappresentanti? Invece di occuparsi di come tenere in piedi tutto il settore, da anni fanno una politica apparentemente protezionista dei dentisti , ma sembra che di fatto (visti i risultati) lo sia solo per le loro singole poltrone.

La crisi nei laboratori √® iniziata a met√† anni ‚??90 con l‚??introduzione della legge 93/42. I costi sono aumentati insieme ad una drastica riduzione del lavoro, molti laboratori hanno iniziato a licenziare e a chiudere. Se il lavoro si era ridotto nei laboratori, non doveva essersi ridotto anche negli studi? Perch√© solo ora parlate di crisi? Perch√© questa √® iniziata tanti anni fa, ma voi avevate i margini per reggere il colpo, che gli odontotecnici non avevano!

Ora questi si sono ridotti, non certo da rendervi dei poveracci, ma vi sta costringendo a cambiare lo stile di vita e allora gridate: aiuto, gli abusivi ci portano via il lavoro!

La piaga dell‚??abusivismo c‚??√® sempre stata e non √® forse vero che √® stata praticata anche da alcuni di voi che oggi fanno gli scandalizzati?

Il problema non √® questo! L‚??abusivismo c‚??√® ma non √® della portata che si vuol far credere. Certo che se ogni odontotecnico che si avvicina al paziente per individualizzare la protesi √® considerato abusivo, √® facile trovarli dappertutto, ma se la giustizia prevalesse sull‚??ipocrisia, l‚??abusivismo vero sarebbe presto ridimensionato.

Se così fosse però i vostri dirigenti come farebbero a nascondere le loro incapacità?

Il vero problema √® fare in modo che il lavoro non vada pi√Ļ da altre parti, offrendo, tutti insieme, pi√Ļ garanzie, e probabilmente allargando la base di accesso alla protesi dentale, con una riduzione dei vostri margini in favore di un aumento della quantit√† di lavoro, ma soprattutto offrendo una maggiore trasparenza e una vera corrispondenza tra qualit√† del lavoro e prezzo pagato.

Non si pu√≤ certo continuare a ‚??nascondere‚?Ě la provenienza della protesi, per poi ripulirla con l‚??ostentazione delle sale d‚??aspetto e farsi pagare cifre non corrispondenti alle promesse fatte.

Nessuno vuole discriminare i Cinesi o le protesi dall‚??est, ma vogliamo che rispettino gli stessi nostri obblighi e che si sappia quale differenza di garanzie pu√≤ offrire la produzione Italiana di protesi, e che il paziente ne sia cosciente e possa scegliere.

Purtroppo l‚?? operato dei vostri dirigenti ricade su di voi ma anche direttamente sulle nostre aziende, quindi abbiamo il sacrosanto diritto di criticarlo!

Prendiamo ad esempio la fuga dei pazienti all‚??estero: i costi sono la ragione del turismo dentale e ormai tutti i paesi limitrofi dell‚??est sono invasi da Italiani a caccia di denti low cost. Nelle trasmissioni televisive i vostri ‚??rappresentanti‚?Ě hanno sempre dato risposte assurde e poco convincenti.

Mi ricordo su Rai 3, ad ‚??Elisir‚?Ě si disse che i prezzi sono alti perch√© da noi le assistenti costano care, altre volte si √® detto che gli odontotecnici costano cari, ecc‚?¶ Bene! Hanno pensato i pazienti, noi andiamo dove queste professionalit√† costano meno, tanto tutto il resto √® uguale! Cos√¨ √® stato, ed il lavoro √® fuggito!

Che un Italiano che guarda la Tv si inc‚?¶zi a sentire certe ‚??fesserie‚?Ě √® piuttosto normale!

Ma come!Una mensilità di una assistente , costa come una corona e questo da la colpa a lei? Si sono detti gli italiani!

Sanno tutti che l‚??odontotecnico, mediamente costa dal 400% al 1000% in meno e si da la colpa a lui? Ma chi ci crede?

Se vi scandalizzano queste percentuali, vi ricordo che all‚??accordo sulla protesi sociale, dove si ostentano aiuti ‚??elemosinanti‚?Ě all‚??Italiano in difficolt√†, l‚??ANDI e l‚??OCI si sono tenute ‚??solo‚?Ě i 2/3 di ricarico(200%).

Non erano queste le risposte da dare! Si doveva compattare tutto il sistema dentale Italiano intorno alla qualit√† vera, non quella millantata; si doveva usare il servizio e la vicinanza del team odontoiatra-odontotecnico Italiano, come il vero valore aggiunto nella costruzione e installazione della protesi, ma anche come servizio e garanzia nel tempo: un accoppiata di professionisti inscindibile e compatta nel seguire l‚??investimento che il cittadino/paziente fa sulla sua salute. Il problema non √® spendere meno, ma spendere bene!

Ho già detto a qualcuno di voi, che prima parlate male del vostro cuoco (odontotecnico) e poi vi lagnate che il vostro ristorante è vuoto! Un sistema di garanzie del Made in Italy, anche protesicamente parlando, era la vera risposta, con la vicinanza del team odontotecnico-dentista al centro!

La gente pu√≤ spendere anche di pi√Ļ, ma lo vuol fare una volta sola!

I vostri rappresentanti, pur di ricevere voti per rimanere dove sono, hanno deviato la vostra attenzione sul pericolo del profilo professionale degli odontotecnici, facendovi credere che una stretta collaborazione legalizzata sarebbe un pericolo.

E‚?? esattamente il contrario!

Siate seri e sinceri, se non aveste il tecnico che vi aiuta anche in studio (il 97% degli odontotecnici è chiamato in studio) in quello che altro non è che il completamento del processo produttivo di un dispositivo medico su misura, cosa fareste?

Se questi signori che ci rappresentano fanno inasprire le pene sull‚??abusivismo e bloccano il profilo degli odontotecnici, voi rischiate la chiusura degli studi con accuse di prestanomismo ingiuste, lo capite o no!?Fare a meno dell‚?? odontotecnico e‚?? una pura fesseria e una illusione che pu√≤ costarvi molto cara!!!!!!!!!!!!

Che c‚??entra questo con la lotta all‚??abusivismo? Ragionate miei cari! Ragionate e poi andate a votare, non lasciate che ci vadano i ragazzini alle elezioni delle vostre rappresentanze!

Il team, la qualit√† vera e le garanzie innalzano il livello dell‚??acqua e difendono il sistema dentale Italiano, il resto √® difesa corporativa che non funziona! Lo state sperimentando ora sulla vostra pelle, ma noi lo sapevamo gi√†, perch√© siamo meno protetti e abbiamo pagato per primi!

Ecco altre gaff stucchevoli di qualche vostro rappresentante:

‚??Gli odt sono come fabbricanti di valvole cardiache, i quali non partecipano all‚??intervento chirurgico!‚?Ě

Ma le valvole cardiache sono dispositivi medici in serie, le protesi sono dispositivi medici su misura! Per provare una protesi non ci vuole mica un intervento chirurgico!

In Italia, con due mesi di corso, si infilzano le carni nelle parti pi√Ļ intime (piercing), come mai l√¨ non si invocano le sale operatorie?

In una missiva inviata al Ministero sul profilo odontotecnico da uno dei vostri, si dice che ormai dell‚??odontotecnico in studio non c‚??√® pi√Ļ bisogno nemmeno per il colore, perch√© ci sono le macchinette computerizzate! (sic) quando il paziente si inc‚?¶za perch√© un centrale √® diverso dall‚??altro, fategli vedere la macchinetta, poi vedrete dove ve la d√†!

‚??L‚??odt pu√≤ venire in studio ma la prova di congruit√† deve essere fatta fuori dal cavo orale!‚?Ě

Ma che significa nella lingua Italiana questa espressione? Che ci chiamate a fare in studio se dobbiamo controllare il lavoro sul modello? Sul modello i lavori vanno sempre tutti bene! Ma voi volete una protesi che vada bene sul modello o che vada bene in bocca? Sono due approcci diversi con professionalità diverse e costi diversi; Il primo lo può fare chiunque, cinesi ecc.. Il secondo solo un team odontotecnico-dentista professionale a contatto col paziente.

Ora fatevi queste domande, per favore, e datevi una risposta, alla Marzullo:

  • Siete sicuri che con questa politica dei vostri dirigenti andrete meglio?

  • Siete sicuri che sbattendo fuori dai vostri studi l‚??odontotecnico avrete un compito pi√Ļ facile?

  • Siete sicuri che nei loro studi (dentisti politici) l‚??odontotecnico non ci va? (Predicar bene e razzolar male!)

  • Siete sicuri che quando l‚??odt non ci va, il paziente non venga mandato direttamente in laboratorio?

Siete sicuri che chi si sbraccia tanto contro l‚??abusivismo vero, ne sia stato sempre esente?

-Potete affermare che non fate lavorare in bocca le assistenti , rubando di fatto il lavoro ai giovani laureati?

  • Siete sicuri che le ambizioni di fare carriera politica vera, dei vostri dirigenti sindacali, non superino gli interessi associativi e di comparto?

  • A proposito di protesi sociale: quanti di voi fanno da soli la protesi mobile? Non √® che l‚??ANDI e l‚??OCI hanno accettato di ribassare le cifre con ‚??solo‚?Ě un guadagno del 200%, tanto sanno che sono soldi senza far nulla, perch√© per 200 euro certi ‚?Ěodontotecnici‚?Ě si occuperanno di tutto?

Potrei continuare all‚??infinito, ma lo scopo √® solo quello di chiedervi di non applaudire pi√Ļ passivamente e con superficialit√† i vostri dirigenti, quando vanno contro gli odontotecnici, ma di ragionare prima!! Perch√© di questo passo e con questi ‚??signori‚?Ě finiremo tutti in in fallimento.

Rendetevi conto se vale la pena sporcarsi la fedina penale solo perch√© si e‚?? voluto, insieme, soddisfare le esigenze sempre pi√Ļ alte dei pazienti, non si pu√≤ confondere l‚??alta professionalit√† con i ‚??cavadenti abusivi‚?Ědi quartiere. Non potete continuare a chiamare di giorno l‚??odontotecnico per risolvervi le beghe e poi , la sera fare gli ‚??splendidi moralisti ‚?? a cena o in qualche congresso.

IL CIO (COLLEGIO ITALIANO ODONTOTECNICI, CONFESERCENTI FEDERBIOMEDICA) E‚?? UNA AAOO DIVERSA, FORTE E COMPATTA, CHE SI RIVOLGE AL CITTADINO; SE LE COSE CONTINUASSERO SU QUESTA STRADA DOVRESTE ANCHE VOI SOSTENERLA, AFFINCHE‚?? LA DEMOCRAZIA, LA GIUSTIZIA, IL LAVORO E LA COLLABORAZIONE TRA NOI, TORNINO ALLA NORMALITA‚?? IN QUESTO STRANO PAESE.

Siamo disponibili a qualunque tipo di incontro con gente diversa e che dimostri senso di responsabilit√†, MA SE CONTINUERA‚?? IL NOSTRO SOFFOCAMENTO A DISCAPITO DELLA RAGIONE E DELLA LOGICA PIU‚?? ELEMENTARE...

...A MALI ESTREMI, ESTREMI RIMEDI!


Alberto Battistelli

Presidente Nazionale CIO

CONFESERCENTI-FEDERBIOMEDICA


 
Commenta questa news
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
 
Non è ancora stato pubblicato alcun commento per questa news!
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed