Torna all'inizio
Login
Logo di OMiI
OMiI Archivio News 2 Ottobre 2009 IL SEGRETARIO NAZIONALE DELLO SNO, VORREBBE GLI ODONTOTECNICI A INGEGNERIA!!??
IL SEGRETARIO NAZIONALE DELLO SNO, VORREBBE GLI ODONTOTECNICI A INGEGNERIA!!??

IL SEGRETARIO NAZIONALE DELLO SNO, VORREBBE GLI ODONTOTECNICI A INGEGNERIA!!??


Questo lascia intendere il Presidente Nazionale della CAO Pippo Renzo, che così afferma sul suo sito www.dentisticao.it.

‚??‚?¶Si ricorda che in Germania √® gi√† stato attivato un profilo universitario, nell‚??ambito della facolt√† tecnico-ingegneristica, in accordo col diritto di approfondire il proprio bagaglio culturale e considerare le pregresse competenze, anche il Segretario Nazionale dello SNO-CNA, il maggior sindacato degli odontotecnici in una intervista , ha sostenuto che tale strada √® percorribile‚?Ě (sbattere gli odontotecnici fuori dalla sanit√†).

Ora le cose sono due, o si predica bene e si razzola male da parte del dirigente SNO o il Presidente CAO afferma il falso! (Gi√† alla fine del 2008, avevamo avuto una discussione molto forte con lo SNO, perch√© trapelavano ragionamenti di questo tipo, in particolare, all‚??uscita da una riunione presso la CNA, l‚??ex presidente Anedda, di fronte ad un buon numero di partecipanti alla riunione, mi disse testuali parole ‚??‚?¶ma tu che te ne fai di queste professioni sanitarie??‚?Ě Ma anche altre volte mi era capitato di parlare civilmente con dirigenti amici dello SNO su questo argomento, notando una certa predisposizione, a mio avviso, allo stato attuale delle cose, non sufficientemente supportata dalla logica.)

Quale sarà la verità?

Dove si trova questa intervista menzionata dal presidente CAO? Perché non si fa una citazione precisa? Come mai ad una così scandalosa affermazione che vorrebbe sbattere fuori gli odontotecnici dalla sanità, il segretario SNO non ha fornito una delle sue sontuose e intricate smentite?

Egli attacca la SICED e il CIO basandosi sulle chiacchiere dei nickname sui forum e non su documenti ufficiali, nei quali, mai in nessun modo nessuno ha insultato nessuno, se poi per lui le critiche serie sono insulti, allora è un altro discorso; mentre invece sul suo sito ufficiale, appaiono elucubrazioni comprensibili solo a lui stesso, con documenti non degni di un sito ufficiale di una confederazione.

Si preoccupi di farci capire che cosa pensa veramente su questo documento ufficiale della CAO, dove lui viene preso a modello.

Il fronte degli odontotecnici √® stato rotto e indebolito dalla non partecipazione dello SNO a tutti gli incontri tra le altre associazioni, √® stato rotto con un accordo unilaterale sulla protesi sociale, ora con questo scritto del presidente della CAO, stiamo andando incontro ad un‚??altra svendita?

Si tranquillizzi anche il Sig. Pippo Renzo, gli odontotecnici non molleranno l‚??osso e vinceranno la loro battaglia, perch√© √® giusta e perch√© coinvolge anche i veri interessi del cittadino.

I tempi di certe connivenze sono finiti e i fatti saranno esposti alla luce del sole, finché la gente stessa prenderà dalla sua parte chi da sempre è il vero artefice del suo sorriso.

Il nuovo profilo, per noi è solo una piccola parte del progetto di riscatto della nostra professione, per il resto, non abbiamo bisogno di nuove leggi, ci sono già!

I volti dei nostri odontotecnici professionisti del sorriso, iniziano a campeggiare sui mass-media, grazie al lavoro dei nostri uffici legali e alla volont√† del nostro Consiglio Nazionale, il cittadino potr√† vedere il nostro lavoro direttamente e l‚??Antitrust, chiamata in causa dal Presidente CAO, come ‚??minaccia‚?Ě, non potr√† far altro che essere d‚??accordo col nostro progetto trasparenza, cos√¨ come avviene nella Germania da lui citata ad esempio, nella quale gli sfugge che la pubblicit√† degli odontotecnici la si trova anche negli autobus, paese nel quale a differenza delle sue affermazioni, non c‚??√® nessun cambiamento nell‚??iter scolastico per diventare odontotecnico e si fattura separatamente.

Farebbe bene il Presidente, invece, ad informarsi meglio su altri paesi, come ad esempio l‚??Olanda e vedere cosa fanno l√¨ gli odontotecnici, oppure l‚??ultima arrivata nella Comunit√† Europea, la Romania, ove il percorso universitario sanitario per la nostra professione √® gi√† in vigore.

Stiamo informando le istituzioni di ci√≤ che avviene nei paesi pi√Ļ avanzati, con documenti su leggi e sentenze, inviando pacchi dal peso di 1Kg per ogni singola nazione.

In questo modo, i funzionari dello stato, potranno verificare chi dice la verità sulla carta e non sulle solite affermazioni prive di documentazione di riferimento.

Il problema dell‚??abusivismo vero, lo si pu√≤ risolvere soltanto con una nuova dignit√† per l‚??odontotecnico, altrimenti, molti per sopravvivere torneranno nel sommerso, (o lo hanno gi√† fatto).

Trattano come ‚??schiavi‚?Ě i loro collaboratori, non li pagano in modo corretto, li costringono a volte ad un evasione fiscale forzata, bloccano ogni possibilit√† di poter rispondere alla concorrenza delle multinazionali e dei paesi dell‚??est attraverso un nuovo profilo professionale e poi si lagnano se qualcuno per sopravvivere si mette a fare le dentiere alle vecchiette! E COMUNQUE SIA CHIARO, NOI SIAMO CONTRO OGNI FORMA DI ABUSIVISMO REALE E SOSTANZIALE, SIA ODONTOIATRICO, MA ANCHE E SOPRATTUTTO ODONTOTECNICO (NON QUELLO CREATO DA LEGGI OBSOLETE E INGIUSTE).

E‚?? stucchevole anche osservare le contraddizioni nel documento CAO, dove prima si dice ‚??...non ha senso introdurre un percorso universitario indirizzato a giovani diplomati‚?¶‚?Ě e poi, in contraddizione con se stesso nel finale del documento si dice ‚??‚?¶deve essere un percorso universitario portato avanti in altro ambito, per esempio ingegneristico‚?¶‚?Ě

Prima o poi leggendo con attenzione, anche i dentisti Italiani (non solo gli odontotecnici), dovranno rendersi conto di chi è il vero responsabile del baratro in cui stanno finendo.

Alberto Battistelli

Presidente Nazionale Cio

CONFESERCENTI

FEDERBIOMEDICA


 
Commenta questa news
Condividi Condividi su Facebook Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Live.com Condividi su Myspace
 
Non è ancora stato pubblicato alcun commento per questa news!
XHTML 1.1 Valid CSS 2.1 Valid RSS Feed RSS Feed